Technology and Knowledge Transfer

Brancacci project

Diagnostics, Monitoring and Valorisation of the Brancacci Chapel in Florence

Un accordo importante, quello tra il CNR ISPC, il Comune di Firenze e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato (SABAP), che da il via ad una collaborazione per la tutela, salvaguardia e valorizzazione degli affreschi di Masaccio, Masolino e Filippino Lippi, considerati uno dei capolavori assoluti del primo Rinascimento fiorentino, che raccontano le storie di San Pietro e impreziosiscono la Cappella Brancacci, risalente al tardo Trecento, custodita nella chiesa del Carmine a Firenze. Il progetto è reso possibile grazie al finanziamento di Friends of Florence e Jay Pritzker Foundation.
Il progetto si articola in due macro-obiettivi tra loro connessi:

→ Brancacci Project Diagnostica (2021-2022)
→ Brancacci VR Project (2021-2023)

Il team di ricerca CNR ISPC a lavoro presso la Cappella Brancacci, Firenze.

Brancacci Project Diagnostica | 2021- 2022

Da gennaio 2022, all’interno della Cappella, il Comune di Firenze ha allestito un cantiere con un ponteggio visitabile per consentire ai gruppi di ricerca di effettuare le operazioni necessarie allo studio dello stato di conservazione del ciclo di affreschi. Quello della Cappella Brancacci è un cantiere di diagnostica e monitoraggio unico per competenze e tecnologie, un vero e proprio hub nazionale, coordinato dal CNR ISPC.

L’interdisciplinarietà delle competenze coinvolte, tecniche e umanistiche, permette la comprensione a 360 gradi dell’opera, dalla riscoperta della tecnica esecutiva alla durabilità degli interventi pregressi e futuri, alla staticità della struttura architettonica.

Le tecniche diagnostiche, non distruttive e portatili, sinergicamente coinvolte sono:

  • Analisi Termografiche ad Infrarossi [CNR ISPC – Firenze]
  • Spettroscopia infrarossi (FT-IR) [CNR ISPC – Firenze]
  • Fluorescenza a raggi X (XRF FORS portatile) [CNR ISPC – Firenze]
  • Imaging Multispettrale Fotografico (HD, UV e Luce Radente) [Ottaviano Caruso – Firenze]
  • Scansione multispettrale UV VIS-NIR [CNR INO]
  • Imaging Iperspettrale nel visibile (VIS SWIR-midIR) [CNR SCITEC]
  • Prospezioni murarie con Ground Penetrating Radar (GPR) [ CNR ISPC, Laboratorio di geofisica – Lecce]
  • Speckle Digitale Olografico- Pattern Interferometry [CNR INO]
  • Spettrometria RAMAN portatile [CNR ISPC, Spettroscopia Raman Lab – Milano]
  • Profilometria [CNR INO]
  • Acquisizioni MA-XRF (Macro X-Ray Fluorescence scanning) e MA-XRD (Macro X-Ray Diffractometer) per la caratterizzazione dei materiali e delle loro proprietà [CNR ISPC, XRAYLab – Catania]

Brancacci VR Project | 2021 - 2023

Il DHILab del CNR ISPC è impegnato nello studio e sviluppo di ambienti di realtà virtuale immersiva e interattiva con tecnologie 3D e 360°, pensati per essere fruiti sia da parte di esperti sia dal grande pubblico. Il progetto si innesta su una linea di ricerca del DHILab, dedicata al design di esperienze interattive finalizzate al rafforzamento della percezione di autenticità e del senso di cura/preoccupazione per il patrimonio culturale.

Le tecniche e strumentazioni messe in campo:

  • Rilievi fotogrammetrici e scanner laser integrati
  • Acquisizioni foto e video a 360°
  • Modellazione tridimensionale delle geometrie e dei layer semantici
  • Realizzazione app web3d, basata su framework Aton
  • Design e sviluppo esperienza ibrida (remota e in presenza) nella Cappella Brancacci per visori VR immersivi e smartphone
  • Design e sviluppo esperienza interattiva nel complesso del Carmine

Per approfondimenti

Il team di ricerca CNR ISPC a lavoro presso la Cappella Brancacci, Firenze.
Il team di ricerca CNR ISPC a lavoro presso la Cappella Brancacci, Firenze.
Il team di ricerca CNR ISPC a lavoro presso la Cappella Brancacci, Firenze.

Guarda il video


Responsabili CNR ISPC

Cristiano Riminesi, Brancacci project Diagnostica

Sofia Pescarin, Brancacci VR project

Partenariato

Comune di Firenze: Servizio Belle Arti e Fabbrica di Palazzo Vecchio; Comune di Firenze: Musei Civici Fiorentini; Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato, Opificio delle Pietre Dure

Finanziamento

Friends of Florence e Jay Pritzker Foundation