Ricerca e diagnostica di metodi di contrasto al deterioramento causato dall’umidità nei Beni Culturali


Acronimo: REMEDIA

Descrizione

Il progetto ha l’obiettivo di portare ad una avanzata maturità tecnologica un dispositivo diagnostico per affrontare il problema conservativo correlato all’umidità di risalita, causa ricorrente di degrado nei materiali porosi, in particolare per quantificare estensione e distribuzione delle infiltrazioni d’acqua sulle murature ben prima che siano visibili i danni. La tecnica innovativa scelta per effettuare le indagini su strutture murarie e ambienti archeologici ipogei è basata sull’uso dell’Imaging Acustico.

I vantaggi dello strumento sono la non invasività e l’assenza di contatto con le superfici unita a prestazioni elevate. Si intende trasformare il prototipo di laboratorio in un prodotto che potrà interessare gli addetti del settore anche a livello commerciale.

Informazioni

  • Finanziato da: Regione Lazio
  • Call: POR FESR Lazio 2014-2020 (Azione 1.2.1). Progetti Gruppi di Ricerca 2020. Area di specializzazione S3 “Beni culturali e tecnologie della cultura”
  • Data di inizio: 15/04/2021
  • Data di conclusione: 15/04/2023
  • Responsabile scientifico ISPC: Loredana Luvidi
  • Ente capofila: ENEA – Laboratorio Diagnostica e Metrologia della Divisione Tecnologie Fisiche
  • Altri Enti/Istituzioni/Organizzazioni coinvolte: CNR INM-Istituto di Ingegneria del Mare
  • Scarica il Flyer

© Progetto REMEDIA