Social Cohesion, Participation And Inclusion Through Cultural Engagement

Acronimo: SPICE

Descrizione

SPICE è un progetto partecipato da 14 partner da 7 paesi.  Il principale obiettivo è di promuovere diversi tipi di partecipazione rispetto al patrimonio europeo, attraverso un processo di “curatela civica” (“Citizen curation”). In tale direzione, infatti, la comunità pubblica viene affiancata attraverso strumenti tecnologici e metodi innovativi di design, nello sviluppo di proprie interpretazioni degli oggetti culturali; a lavorare insieme per presentare la propria visione della vita attraverso la cultura e il patrimonio e infine ad apprezzare punti di vista culturali alternativi. La metodologia di SPICE è co-progettata in modo da poter essere efficacemente adottata da gruppi di cittadini per produrre interpretazioni personali, analizzarle e confrontarle con quelle di altri. SPICE sviluppa strumenti per la modellazione di utenti e gruppi di utenti, in modo da affiancarli nello sviluppo di una percezione di sé e degli altri, apprezzando somiglianze e diversità.  In particolare è in corso di realizzazione una infrastruttura Linked Data che consente una curatela pubblica attraverso piattaforme social, garantendo alle istituzioni culturali un controllo sui diritti sulle collezioni digitali pur consentendone l’accesso. L’esperienza utente viene progettata in modo da risultare inclusiva rispetto a culture e abilità. CNR ISPC, in dettaglio, si occupa di design delle modalità e interfacce per la Citizen curation, confrontandosi al tempo stesso con nuovi approcci “ibridi” al patrimonio, tra reale e virtuale, tra esperienza da remoto e coinvolgimento personale.

Papers: Towards Advanced Interfaces for Citizen Curation, 2020

Eventi: UnVirtual Realities, 2020

Informazioni

  • Finanziato da: Commissione Europea
  • Call: H2020 – G. A. 870811
  • Data di inizio: 01/05/2020
  • Data di conclusione: 30/04/2023
  • Responsabile scientifico ISPC: Sofia Pescarin
  • Ente capofila: Università degli Studi di Bologna
  • Altri Enti/Istituzioni/Organizzazioni coinvolte: ALMA MATER STUDIORUM – UNIVERSITÀ DI BOLOGNA; AALTO KORKEAKOULUSAATIO SR; DESIGNMUSEON SAATIO – STIFTELSEN FOR DESIGNMUSEET SR; AALBORG UNIVERSITET; THE OPEN UNIVERSITY; IRISH MUSEUM OF MODERN ART COMPANY; GVAM GUIAS INTERACTIVAS SL; PADAONE GAMES SL; UNIVERSIDAD COMPLUTENSE DE MADRID; UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO; FONDAZIONE TORINO MUSEI; CELI SRL; UNIVERSITY OF HAIFA; CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE (ISTC, ISPC)
  • Link al progetto

Per approfondimenti sulla tematica di ricerca visita il nostro Laboratorio

DHiLab