Progettare in Sostenibilità: qualificazione e digitalizzazione in edilizia


Acronimo: PRO-SIT

Descrizione

Il progetto PRO-SIT si pone l’obiettivo di sviluppare metodologie e procedure per la valutazione e la quantificazione della sostenibilità in edilizia mediante l’utilizzo di piattaforme di progettazione integrata.

Il BHiLAB del CNR ISPC ha messo a punto una metodologia integrata per la riqualificazione sostenibile del patrimonio storico che si avvale di processi HBIM come supporto alla conservazione sostenibile, gestione e manutenzione degli edifici, sia nella fase progettuale che d’esercizio.

Come caso studio-dimostratore è stato scelto il complesso della Fabbrica ex-Corradini, un pregevole esempio di archeologia industriale, in stato di abbandono, situato fra il mare e linea ferroviaria, nel quartiere di Napoli di San Giovanni a Teduccio.

Informazioni

  • Finanziato da: Regione Campania
  • Call: POR FESR 2014-2020. “Distretti ad Alta Tecnologia, Aggregazioni e Laboratori Pubblico Privati per il rafforzamento del potenziale scientifico e tecnologico della Regione Campania”
  • Data di inizio: 01/10/2017
  • Data di conclusione: 01/09/2020
  • Responsabile scientifico ISPC: Elena Gigliarelli
  • Ente capofila: Stress scarl
  • Altri Enti/Istituzioni/Organizzazioni coinvolte: Università degli studi di Napoli Federico II, Dipartimenti: DIST e DIARC, DICMaPI, CESMA, Unisannio, Consorzio T.R.E., RINA Consulting S.p.a., TECNOSISTEM S.p.a., Graded S.p.a., SEA Costruzioni S.r.l., ETT S.p.A, Consorzio Integra
  • Link al progetto

Per approfondimenti sulla tematica di ricerca visita il nostro Laboratorio.

BHiLab