SMEA (1, 1966 – 54, 2012), SMEA nuova serie (1, 2015 – 6, 2020)

Fondata a Roma nel 1966 al Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), la rivista Studi Micenei ed Egeo-Anatolici (SMEA) è il più importante periodico italiano, e uno dei più importanti a livello internazionale, per l’archeologia e la storia del bacino dell’Egeo e del Mediterraneo orientale nell’età del Bronzo e nella prima età del Ferro. Inizialmente inclusa nella serie “Incunabula Graeca”, dal 1992 ha assunto carattere di rivista autonoma.

Facendo seguito alla rifondazione degli istituti romani di antichistica del CNR, nel 2015 SMEA Nuova Serie è diventata un periodico dell’Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico. In occasione di tale trasformazione la rivista è stata integralmente rinnovata ed è diventata accessibile tramite internet.

SMEA Nuova Serie

Edizioni Quasar

SMEA Nuova Serie è un periodico peer-reviewed con frequenza annuale. È prodotta a Roma, in versione cartacea e in formato digitale, dalle Edizioni Quasar, e prevede la pubblicazione occasionale di volumi monografici. Il suo Direttore è Anna Lucia D’Agata. La rivista ha un Comitato Editoriale e un Comitato Scientifico dei quali fanno parte studiosi noti a livello internazionale.